Google Analytics e Ads, l’unione fa la forza.

E’ molto interessante vedere come Google non solo fornisca gli strumenti per lavorare in maniera eccellente online, ma si preoccupi anche di informare su come utilizzarli al meglio.

L'argomento di cui parleremo oggi prende spunto quindi da un articolo di Google stesso: “Linking analytics and ads. The solution to today’s marketing challenges”.


Tutte le aziende mirano a vendere di più e molte fanno pubblicità sui motori di ricerca tramite Google Ads. Un conto, però, è impostare una campagna e sperare che vada bene, un altro conto è capire davvero quello che si sta facendo.

Immaginate i percorsi che fanno i clienti online per acquistare un oggetto. Bene, secondo uno studio condotto da Google e Verto Analytics, non esistono mai due percorsi uguali.

L'altro dato importante lo fornisce uno studio condotto da Google con Greenberg Strategia: l'88% dei consumatori preferisce i marchi che forniscono informazioni utili durante il loro percorso di ricerca e acquisto. Di contro, solo il 47% delle aziende fornisce informazioni rilevanti.

Per modellare il sito affinché l'utente trovi tutto ciò che cerca è quindi essenziale per i team di marketing analizzare l’intero percorso d’acquisto, tramite gli insights, per migliorarlo e “costruire un’esperienza rilevante per le esigenze del cliente" e soprattutto creare Ads che siano basate sulle Insights.

 

“Google Analytics ti aiuta ad acquisire una comprensione più profonda dei tuoi clienti e della maniera in cui interagiscono con il tuo sito, i tuoi contenuti e i tuoi prodotti. Ti offre informazioni approfondite e la possibilità di metterle rapidamente in azione grazie alla sua integrazione con Google Ads [...] per individuare i segmenti di clienti più preziosi” e soprattutto contattarli con messaggi personalizzati.

“Quando colleghi Google Analytics e Google Ads, hai accesso a un nuovo set di rapporti di Ads nel tuo account Analytics che ti danno una comprensione più completa del percorso di conversione del cliente [...] Questi rapporti aiutano a misurare ciò che accade dopo che gli utenti fanno clic sui tuoi annunci per capire cosa funziona e cosa no, e [...] migliorare le tue campagne.”

internet-search-engine-1433323__340

 

Ma nel dettaglio quali sono i benefici della simbiosi Google Analytics - Ads?

 

1. GESTISCI MEGLIO LE TUE SPESE PER GOOGLE ADS

Stai notando in Analytics che determinate keywords portano a piu’ conversioni? Allora puoi aumentare le bids (offerte) per quelle parole in Google Ads.

 

2.  MIRA AL CLIENTE GIUSTO

Immaginiamo che t’interessi capire il comportamento di potenziali clienti che hanno aggiunto un certo numero di oggetti al carrello ma poi non hanno concluso l’acquisto. Rivedendo le metriche di bounce e engagement per chi non ha effettuato una conversione puoi capire perché hanno abbandonato. Con Analytics puoi elaborare un pubblico mirato a quel comportamento per poi creare una campagna di Google Ads che offra una promozione speciale a quel tipo di cliente.

 

3. RISPARMIA TEMPO

Hai fretta? Non ti preoccupare, puoi anche chiedere a voce direttamente ad Analytics "da dove viene il mio traffico?" o "qual è il tempo medio trascorso su questa pagina di destinazione su mobile o desktop? "- e ottenere una rapida risposta.

 

4. SMART LIST

Un'altra funzionalità di apprendimento automatico di Analytics è Smart Lists, che ti aiuta a trovare e raggiungere i tuoi clienti più preziosi. Smart Lists considera una varietà di segnali da Analytics, come posizione, tipo di dispositivo, browser, referrer, durata della sessione - per creare il pubblico con le maggiori possibilità di acquisto e quindi dirigere su di loro le tue campagne di Google Ads.

 

5. FAI PUBBLICITA' SUI DISPOSITIVI PIU' ADATTI

“In Google Analytics, puoi scoprire in che modo i clienti interagiscono con il tuo brand attraverso diversi dispositivi. Ad esempio, puoi vedere se gli utenti navigano nel tuo sito sul loro telefono e poi andare sul laptop per completare il loro acquisto. Potresti decidere di aumentare la spesa pubblicitaria per dispositivi mobili dopo aver appreso che molte conversioni desktop iniziano con un'interazione mobile. Puoi anche accedere a quattro nuovi report che ti aiutano a capire meglio il percorso che i tuoi clienti fanno attraverso i loro dispositivi. [...]”. Una volta capite meglio le azioni che le persone assumono sui vari dispositivi, puoi creare segmenti di pubblico più rilevanti per i tuoi Ads.

Ad esempio? 

> Visitatori che hanno aggiunto articoli al carrello ma hanno abbandonato prima dell'acquisto.

> Visitatori che hanno fatto ricerca nel sito ma non hanno effettuato un acquisto

> Visitatori con meno di tot. sessioni sul tuo sito

> Visitatori che hanno visitato il tuo sito in un periodo di tempo specifico

> Visitatori in una determinata località.

 

6. CREA GOAL SPECIFICI!

Mentre una conversione in Google Analytics di solito rappresenta un acquisto completato o un lead catturato, un Goal può essere qualsiasi metrica da te stabilita come preziosa, ad esempio la quantità di tempo trascorso su un sito, un'azione specifica attuata su una pagina, o una conversione. Quando un utente performa un’azione definita come un Goal, Analytics la registra come una conversione. L'utilizzo dei Goal ti dà una migliore comprensione di come i clienti interagiscono con il tuo sito e ti aiuta a misurare l'efficacia della tua strategia di marketing.

Utilizzare i dati Goals di Google Analytics in Ads ti consente di:

> Analizzare l'attività degli utenti sul tuo sito web dopo un clic o un'impression.

> Visualizzare le metriche di coinvolgimento del sito di Google Analytics sulle tue campagne Google Ads.

> Accedere ai dati di conversione direttamente in Google Ads per correggere le offerte, aumentare potenzialmente le conversioni e abbassare i costi.

 

Hai bisogno di creare una tua campagna pubblicitaria online ma non sai come? Clicca qui

Campagna di Pubblicita' Online

 

 

Leggi articoli su questi argomenti:

see all