WhatsApp: un nuovo alleato per gli e-commerce (e per i negozi)

Hai un e-commerce e cerchi un modo per distinguerti dai competitor e per essere ancora più vicino ai tuoi clienti? Oppure hai un negozio, non vuoi aprire un e-commerce ma cerchi un modo per non perdere clienti? Abbiamo la risposta!

Se hai già un e-commerce, immagino tu abbia già un sito e sia presente su Facebook, Instagram, Instagram stories, Youtube e blog, giusto? Che fatica! Sicuramente farai anche molta pubblicità, vero? Bene, allora cos'altro puoi fare? Essere su WhatsApp 😎

Al contrario, se hai solo il negozio fisico e sei spaventato dall'apertura di un e-commerce e ti stai guardando intorno cercando delle alternative, anche a te conviene essere su WhatsApp!

Due situazioni così diverse accomunate da un'unica soluzione...è possibile! Procedi con la lettura che ti spiego tutto.

 

Iniziamo vedendo tutto quello che ti serve:

 

 

#1: la versione business di WhatsApp

Se non lo hai già, puoi scaricarlo gratuitamente (e se è gratuito, già ci piace!) e puoi usarlo anche come mezzo di customer care. Pensa: puoi collegarlo anche al tuo profilo Facebook aziendale, in modo che gli utenti che visualizzano la tua pagina possano accedere direttamente alla chat WhatsApp e scriverti.

Per scaricarlo, clicca qui: https://www.whatsapp.com/business/?lang=it

Dovrai poi aggiungere le informazioni aziendali (foto, nome, descrizione, link al sito, indirizzo, orari di apertura) e iniziare ad usare le sue svariate impostazioni (tra cui i messaggi automatici per dare una risposta immediata a chi ti scrive).

 

 

whatsapp business

 

 

 

#2: catalogo prodotti

Non esiste e-commerce senza catalogo, giusto? Ebbene, anche qui dovrai caricare i tuoi prodotti. Ecco la procedura:

Impostazioni > Impostazioni attività > Catalogo > Aggiungi prodotto o servizio

A questo punto, tocca l'icona + e poi "aggiungi immagini" per caricare le foto dei prodotti. Per ogni prodotto dovrai indicare le informazioni base: nome (unico dato obbligatorio, oltre alla foto), prezzo e descrizione. Puoi inserire anche il link al sito e, addirittura, il codice prodotto.

 

whatsapp ecommerce

 

 

 

#3: condivisione

Dal momento che hai fatto tutta questa fatica,  non lasciare la tua creazione nel dimenticatoio! Una volta creato il catalogo, WhatsApp genererà un link di condivisione, che potrai copiare ed inserire nel sito, newsletter, social e anche (ma attenzione a non fare SPAM!) inviare ai tuoi contatti WhatsApp.

 

#4: raccolta degli ordini

Ora che hai preparato tutto, non ti resta che...aspettare gli ordini! Attenzione: a differenza di un vero e-commerce, in WhatsApp non vengono (per ora) completati gli ordini, ovvero non c'è la fase di pagamento. Quindi?

E' qui che le strade di chi ha un e-commerce e di chi ha solo il negozio fisico si dividono:

 

#4/a: ordini per il negozio fisico

Se non ti arriva il pagamento, cosa devi aspettarti quindi? Messaggi!

L'utente può visionare i prodotti e fare due cose:

1) inviarti un messaggio per avere maggiori informazioni sul prodotto. In questo caso, il tuo compito è quello di assistere il cliente e rispondere ai suoi dubbi

2) aggiungere il prodotto o i prodotti al carrello e poi inviarti il messaggio con l'ordine. In questo caso, tu riceverai via messaggio WhatsApp gli estremi del cliente e la lista dei prodotti che vuole acquistare. Non avrai ricevuto però alcun pagamento, quindi devi organizzarti con il cliente per il ritiro in negozio o spedizione con contrassegno, o invio di un link di pagamento (ad esempio con PayPal)

 

 

#4/a: ordini per chi ha un e-commerce

Oltre alle due possibilità elencate sopra per chi ha un negozio fisico, chi ha un e-commerce permette all'utente di compiere una terza tipologia di azione: cliccare sul link del prodotto e continuare l'acquisto dal sito. In questo modo, anche il pagamento è finalizzato e si potrà procedere alla spedizione.

 

Hai un e-commerce e non sai più dove sbattere la testa per vendere di più?

Contattaci