L'importanza dei colori nel web, parte 4

Ultimo appuntamento con l’importanza dei colori sul web. Scopri come le palette di colori acromatici, complementari, opposti o unico colore giochino un ruolo fondamentale nelle nostre scelte.


Dopo aver introdotto brevemente il concetto di colore, parlato di come il nostro cervello lo percepisce associandolo a particolari sensazioni ed emozioni, e di come inevitabilmente riesce a influire in maniera positiva e negativa sulle nostre scelte, abbiamo cominciato il nostro viaggio alla scoperta del significato nascosto dei colori.

Nell'articolo precedente abbiamo parlato dei colori marronedel viola, del giallo, del rosa, del bianco, del nero e del grigio e in quali casi utilizzarli.

Tinta dopo tinta, palette dopo palette, abbiamo analizzato ciascun tono vedendo come e dove è meglio utilizzarli nel proprio sito web, e oggi completeremo questo nostro viaggio mettendo in pratica quanto appreso nei precedenti articoli, approfondendo l'utilizzo delle palette di colori: acromatici, complementari, opposti, unico colore.

 

Gli schemi di colore nel web

Uno schema di colore è una combinazione coerente e gradevole di colori, abbinati tra loro sulla base della loro posizione nella ruota dei colori. Gli schemi di colore applicati al web hanno il compito di facilitare il lavoro di chi progetta un sito, un e-commerce o app.

Le combinazioni di colore sono molteplici, alcune molto complesse e da usare con attenzione all'interno di un progetto web, altre permettono invece di creare layout grafici capaci di catturare l'attenzione degli utenti e di avere un effetto seducente e dinamico.


  • Palette acromatiche

I colori acromatici sono il nero, il bianco e i grigi, possiamo appunto definire questa palette senza colori. Le tonalità di queste palette sono molto semplici da utilizzare, visto che non prevedono altri colori all'infuori del bianco, del nero e di tutte le sfumature di grigio.

 

Usare i colori acromatici nel web: si o no?

 

La palette di colori acromatici è più utilizzata di quanto si possa comunemente pensare, soprattutto per quei siti web dallo stile elegante, sofisticato e ricercato. È una palette di colori dalle tonalità fredde e comunica uno stile formale, tuttavia l'abbinamento di bianco e nero è utilizzato in numerosi progetti web, oltre ad essere una combinazione cromatica senza tempo.

palette-acromaticaPalette acromatica

 

 

  • Palette complementari

L'accostamento di colori complementari è molto diffuso nel web design e comunica uno stile semplice e immediato a chi guarda. L'effetto di abbinare colori in contrasto tra di loro è di equilibrio, l'uso di questo tipo di palette è comune per quei progetti dallo stile accattivante, ed è sicuramente una scelta di colori efficace.

Per utilizzare una palette di colori complementari basta scegliere dalla ruota dei colori due tinte diametralmente opposte, ad esempio il colore complementare del viola è il giallo e quello del blu è l'arancione.

 

Usare i colori complementari nel web: si o no?

 

Vuoi mettere in evidenza alcuni elementi del tuo sito web? Se la risposta è sì, allora usare combinazioni di colori complementari è utile per far emergere determinati elementi del sito rispetto al resto. Se invece il sito web punta sulla leggibilità dei contenuti, meglio evitare l'uso di colori complementari.

complementarePalette complementari

 

  • Palette monocromatiche

La palette di colori monocromatici, così come suggerisce il nome stesso, fa uso di una sola tinta, attingendo a tutte le sfumature e tonalità del colore scelto per il progetto web. Ad esempio, una palette monocromatica rossa andrà dal rosso più scuro al più chiaro, l'importante è utilizzare colori appartenenti alla stessa scala cromatica.

Realizzare una palette monocromatica è molto semplice, basta scegliere un colore e utilizzarlo in tutte le sue sfumature.

Usare i colori monocromatici nel web: si o no?

 

Il layout di un sito web che utilizza colori monocromatici appare più minimal, è più facile infatti enfatizzare i contenuti più importanti, in quanto non ci sono colori che distraggono l'occhio dell'utente.

Eppure, scegliere colori monocromatici comporta il rischio di progettare un layout piatto, poco accattivante e comunicativo, quindi non focalizzando l'attenzione sui contenuti della pagina. Non solo, per un designer è molto frustrante lavorare con una palette di colori così limitata.

monocromatico-palettePalette monocromatiche

  

  • Palette opposti

La palette di colori opposti combina un colore di una sfumatura posizionata a destra o a sinistra del suo colore complementare nella ruota dei colori, ad esempio come accennato il colore complementare del giallo è il viola, quindi i colori opposti del giallo sono rispettivamente il verde e l'arancione.


Usare i colori opposti nel web: si o no?

 

I colori opposti in un progetto web sono l'ideale se sei alla ricerca di uno stile accattivante, con l'effetto di contrasto, ed è sicuramente una palette di colori che esprime originalità e stravaganza.

palette-contrastantePalette opposti

 

In conclusione

Il nostro consiglio per scegliere lo schema di colore più adatto al tuo progetto? Scegliere prima di tutto un colore in base al prodotto o servizio che vendi, seguire lo stile del tuo brand utilizzato offline, ad esempio brochure, loghi, volantini ecc., e affidarti a un'agenzia che abbia all'interno figure specializzate in grafica e web design per consigliarti lo schema di colore migliore per il tuo progetto.

Il nostro viaggio alla scoperta del significato nascosto dei colori e su come utilizzarli al meglio nel proprio sito web è concluso. Noi ci siamo divertiti durante questo percorso a tappe alla scoperta del significato nascosto dei colori, e a te è piaciuto?


Adesso dovresti avere una panoramica completa sull'uso dei colori nei tuoi progetti web. SocialCities è a tua disposizione per ogni progetto che trasformi una tua idea... in realtà attiva!

Contattaci