Angular e Ionic: da frontend web ad App multipiattaforma

Ad oggi l’interfaccia di un software riveste un ruolo di fondamentale importanza. Il backend di un certo programma elabora, analizza e mette a disposizione una serie di dati e funzioni. Ma per mettere a valore il lavoro del backend, occorre avere un’interfaccia adeguata. A volte basta una semplice stampa su schermo.  Altre volte è necessaria un’interfaccia complessa, interattiva, che aggiorni i dati in tempo reale; e a volte, queste interfacce complesse devono essere disponibili su diverse piattaforme. Ad affrontare quest’impresa vengono in nostro soccorso Angular e Ionic.

 

Angular è un framework frontend basato su Javascript. Permette la creazione di interfacce complesse basate su componenti riutilizzabili. La persona che sviluppa può scrivere un elemento come <dettaglio-utente></dettaglio-utente>, contenente tutti i dati presi dinamicamente da un modello utente, e inserirlo dove preferisce nel programma.

Ionic è un framework per lo sviluppo di applicazioni mobile (e non solo). Nell’ultima versione permette di utilizzare un framework come Angular, React o Vue.js per creare l’interfaccia di un’applicazione. In particolare, con l’utilizzo di un ulteriore software (che è integrato in Ionic) è possibile esportare quanto realizzato in un'app da pubblicare nei principali store iOS e Android. 

 

QUALI SONO I VANTAGGI DI SVILUPPARE APP CON IONIC

Lo sviluppo di app in Ionic è molto conveniente:

  • Consente il riutilizzo di skill da parte del team di sviluppo;
  • Sono rari i casi in cui un membro del team debba andare a lavorare con del codice utilizzato solo da una delle piattaforme target.
  • L’uso di Angular permette al team di concentrarsi sulle cose importanti, di prendersi cura dell’interfaccia usando le conoscenze di cui si ha già padronanza in altri ambiti, e lasciare a Ionic il compito di generare un’applicazione.

 

App-mobile-ionic

 

Come è possibile? È tutto grazie a quel componente interno a Ionic che veniva citato sopra. Cordova, o il più recente Capacitor, assume il ruolo di connettore tra il codice della web app e il sistema operativo di uno smartphone (sia esso Android o iOS). Prendiamo Cordova, ad esempio: nell’interfaccia Angular saranno presenti delle chiamate fatte a dei plugin Ionic che vogliono interagire con elementi hardware della piattaforma target.

Pensiamo ad esempio a come far accendere alla nostra applicazione la torcia del cellulare: basterà impostare il codice 

import { Flashlight } from '@ionic-native/flashlight/ngx';

constructor(private flashlight: Flashlight) { }

...

this.flashlight.switchOn();

Cordova trasformerà questa chiamata JavaScript in una relativa chiamata Java verso il sistema operativo Android, e in una chiamata Swift per il sistema operativo iOS. In questo modo otteniamo un doppio risultato con un solo lavoro. Inoltre se c’è bisogno di lavorare con altri strumenti o implementare una certa libreria grafica, Ionic mette a disposizione un ampio repository di plugin dove poter soddisfare le esigenze di numerosi progetti. 

Angular e Ionic sono due strumenti fondamentali per lo sviluppo di applicazioni web. Grazie alla potenza di Ionic e all’expertise in Angular del team sviluppo, la tua app sarà pronta per essere usata dai tuoi utenti.

Cosa vuoi reallizzare?

👇

Contattaci